di MILENA COSTANZO
con Milena Costanzo e Gianluca De Col
adattamento e creazione testi MILENA COSTANZO e GIANLUCA DE COL
costumi NICCOLÒ EMILIANO UMATTINO
luci MARIO LOPREVITE
assistenti RICCARDO CALABRÒ, VIOLA MARIETTI e ALESSANDRA VENTRELLA
foto PAOLA CODELUPPI

Produzione Fattore K.
in collaborazione con Teatro C/R, Olinda Onlus

anno di produzione 2014

“Sono l’attrice del mio dramma autobiografico.”
“Io non sono niente, se non un’attrice fuori dalla scena. Mi rendo conto della terribile verità che non ci sono parti vere in me … Sono una bugiarda.”
Anne Sexton

America anni settanta. Mentre in tutti i campi artistici si cercano nuove forme di linguaggio, la poetessa Anne Sexton distrugge quella che aveva appena creato. Definita una poetessa confessionale, le sue poesie sono un processo alchemico di vita privata, psicanalisi, ritmo, favole e simboli. In circa tre anni, la casalinga matta diventa una star e vince una grande quantità di premi autorevoli, tra cui il Premio Pulitzer.

Scarica Dossier