Loading...

News

 

Aggiornamenti
Provini
Laboratori in produzione
Spettacoli in scena

DONNE CHE SOGNARONO CAVALLI

Roberto Rustioni inizia la produzione del suo nuovo spettacolo DONNE CHE SOGNARONO CAVALLI dell'autore argentino Daniel Veronese una produzione Sardegna Teatro, Fattore K, Festival delle Colline Torinesi debutto a Torino il 20 giugno.

EMILY

Un viaggio affascinante nella vita e le opere di Emily Dickinson a cura di Milena Costanzo di nuovo in scena a Milano il 12 luglio Festival "Da vicino nessuno è normale"/Olinda con Milena Costanzo, Alessandra De Santis, Rossana Gay e Alessandro Mor.

In Repertorio

 

RAMAYANA

Nell'induismo i testi sacri spesso sono trasmessi attraverso la musica, la recitazione, la danza ed il teatro: in tempi intolleranti e contraddistinti da guerre sanguinarie e fratricide, esiste una religione, una cultura ed una tradizione che considerano le arti performative un mezzo di liberazione e una chiave per comprendere la bellezza e la beatitudine.

IN FLAGRANTE DELICTO

Sulle tracce di Gesualdo da Venosa. Un lavoro di ricostruzione e ricerca, di verità storica e riproposizione poetica, fra storia, mito e leggenda.

CENERENTOLA. LA PARTE MANCANTE

“Cenerentola è un pretesto per riflettere, attraverso la favola di tutte le favole, sul mondo del senso creato culturalmente.” Differenti situazioni dove i testi, i suoni, le immagini e le canzoni ci racconteranno delle storie avvalendosi della tecnologia, come strumento complementare di comunicazione.

Nuove produzione

IL RATTO D’EUROPA

«Il presente che noi viviamo attimo per attimo è denso di informazioni, il mondo è compresente, lo spazio ed il tempo si annullano, grazie ad una comunicazione sempre più rapida, ad una rete invisibile su cui viaggiano a pari diritto verità e menzogna. Il passato più profondo ed il presente si confondono con il futuro possibile, in un cumulo di dati e congetture.

DONNE CHE SOGNAVANO CAVALLI

“Mujeres sonaron caballos” è senz’altro uno dei testi più riusciti e rappresentativi dell’opera di Daniel Veronese. La qualità e l’andamento della scrittura sono ambigui. Una situazione famigliare, ordinaria e apparentemente normale.

DECLINAZIONI D’AMORE

Cos’è l’amore? Come amiamo oggi? Sappiamo e vogliamo amare? Come ci incontriamo? Come ci scegliamo? Cosa manca ai nostri incontri? Come ci influenza oggi la società e la sua tecnologia? Quantità o Qualità dei rapporti? Di cosa abbiamo paura? E perché? Conosciamo il tempo dell’attesa? Il senso del mistero? Il Sacrifico in amore è davvero così terribile e insensato? Siamo più liberi o solo più infelici? Cos’è per noi la felicità?

CIÒ CHE HO SEMPRE TROVATO DI PIÙ BELLO A TEATRO È IL LAMPADARIO

Charles Baudelaire